Confronto tra compressori a pistone e compressori a vite

Quando si sceglie tra un compressore a vite e un compressore a pistone, è importante scoprire prima come funzionano. Entrambe le tecnologie presentano vantaggi e svantaggi principali che aiuteranno a scoprire qual è la soluzione migliore adatta alle tue esigenze.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di un compressore a vite?

Questi sono i principali vantaggi e svantaggi di un compressore a vite

Vantaggi
Svantaggi
Adatto per il funzionamento continuo (ininterrotto) Costi di acquisto più elevati                                                              
Elevata efficienza, valori attorno al 96%  Costi di manutenzione elevati
Minori costi di produzione dell'aria compressa  

Diverse modalità operative da poter impostare in base al carico di lavoro

(funzionamento settimanale, funzionamento durante il fine settimana)

 
Monitoraggio e controllo remoti  
Elevata affidabilità  
Elevata durata  
Funzionamento semplice  
Dimensioni contenute  
Basso livello di rumorosità  

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di un compressore a pistone?

Questi sono i principali vantaggi e svantaggi di un compressore a pistone:

Vantaggi Svantaggi
Costi di acquisto ridotti                                                                                  Solo per applicazioni con necessità discontinua (intermittente) di aria compressa
Costi di manutenzione ridotti Generazione di impulsi di aria compressa durante il funzionamento
Trasportabile Bassa efficienza, circa il 65-70% 
Semplicità di controllo Maggiori costi di produzione dell'aria compressa
  Maggiori livelli di rumorosità
  Bassa efficienza